Bellezza, quanto mi costi! – Il budget

Qualche piccola anticipazione ve l’avevo data nei giorni scorsi sulle mie pagine social e ne avevo accennato nel post dedicato alla contabilità domestica…ma quanto spendiamo in prodotti di bellezza?

E soprattutto, sono davvero tutte spese necessarie o spesso ci lasciamo influenzare da ciò che fanno gli altri? Con questo post vorrei condividere con voi alcune riflessioni e alcuni consigli per limitare le spese nell’ambito beauty e make up, senza farsi mancare nulla.

Bellezza, quanto mi costi?

Sappiamo dire con esattezza quanto spendiamo al mese, o in un anno per i prodotti di bellezza? Skin care, make up, accessori, estetista, parrucchiere…e chi più ne ha più ne metta. Se siete soliti tenere traccia delle spese saprete farne una stima approssimativa. Se la cifra che otterrete vi sembra troppo alta proseguite nella lettura del post…altrimenti, avete tutta la mia invidia.

Ognuno di noi sa quanto è troppo, quanto è tanto o il giusto per cui non tirerò in ballo cifre. Francamente parlando, credo che la mia spesa mensile per il settore beauty sia nella media, ma complice l’imminente arrivo di Giuditta, rappresenta una delle voci di spesa che può essere ridotta con alcune accortezze e senza troppe rinunce.

La prima cosa che dobbiamo fare, una volta presa coscienza della spesa annua/mensile, è valutare di cosa abbiamo bisogno. Bisogno è una parola grossa, diciamo cosa utilizziamo dalla testa alla punta dei piedi. Dalla parrucchiera allo smalto per le unghie. Possiamo escludere tutto ciò che di solito compriamo al supermercato come i dischetti di cotone o il deodorante, o in generale quello che utilizzerebbe anche nostro marito. Sì, contate anche le maschere viso, e i cerottini per i punti neri.

Per ogni articolo cercate di fare una stima di quante confezioni consumate in un anno, 3 mascara, 6 matite per le sopracciglia…ognuno ha le sue quantità. Per quanto io ami provare prodotti nuovi, so che ce ne sono alcuni di cui mi fido ciecamente e che hanno anche un ottimo rapporto qualità prezzo. Decidiamo su cosa vogliamo investire, quali prodotti nuovi (o costosi) vorrei provare e facciamo una stima. Ci vuole un po’ di tempo, ma alla fine del lavoro avremmo ottenuto la stima delle nostre spese beauty per tutto l’anno.

È più alta o più bassa di quello che abbiamo speso/di quello che pensavamo?
Ci sono prodotti su cui si può limare un po’?

La stessa acqua micellare venduta in profumeria o online magari ha prezzi molto diversi. Si può approfittare di qualche sconto o promozione? Magari quel mascara da 30 euro lo si può acquistare alla prima occasione con uno sconto in profumeria, o si può approfittare di un pacchetto di trattamenti dall’estetista invece di pagare ogni singola seduta…ecc.

Riportate tutte le voci che avete individuato sulla vostra agenda, indicando anche la spesa totale stimata. Ogni volta che andrete ad acquistare un prodotto, segnatelo all’interno della sua categoria e sottraete il costo dal budget stimato. Questo aiuta a vedere concretamente cosa si acquista nel dettaglio e quanto si spende per ogni prodotto.

Nella seconda parte del post, online nei prossimi giorni, andremo a vedere qual’è il secondo metodo per limitare le spese…un metodo semplice e a costo zero ovviamente! Spero di avervi dato qualche consiglio utile…e buon risparmio a tutti!
Vi aspetto tra qualche giorno per continuare questo percorso, voi intanto fate un po’ di conti 🙂

5 Comments

  1. sai che dopo i tuoi precedenti post, soprattutto il primo degli albori, con tabella di excel e quant’altro, quando vado in profumeria mi scopro a chiedermi “ma quanti me ne serviranno in un anno”?
    potere della persuasione 😀
    comunque, dopo qualche annetto di accumuli, soprattutto di cose da supermercato tipo shampoo e simili ma pur sempre accumuli, adesso sto molto “sul pezzo”, perchè ormai c’è talmente tanta offerta e tanta scelta che difficilmente si rimane senza…
    poi, come in ogni tipologia di articoli, anche qui ci sono le eccezioni:
    “quanti me ne serviranno in un anno” NON si applica agli smalti 😀

    1. Io ho questo “problema” con i rossetti, qualcuno ce l’avrà con ombretti e palette…in quel caso ognuno valuta la sua situazione e le sue possibilità. Se usassi lo stesso rossetto tutti i giorni probabilmente ne finirei 3 in un anno, ma dato che non è così cerco di segnarmi quelli che mi piacciono e magari mi tolgo uno sfizio un paio di volte 😉

  2. Pingback: 30 Days Extension – Night Treatment Booster Kiko review | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?