In vino veritas

Buongiorno a tutti e ben ritrovati!

Forse vi sareste aspettati il post della serie #cucinadelmese, ma devo essere sincera e mi sono accorta che la vena d’ispirazione si stava esaurendo e facevo fatica a proporvi un tema ogni mese. E così sono tornata alle origini, cercando di riprendere il mood con cui ho aperto il blog: parlare dei miei interessi.

E quindi oggi voglio lanciare un nuovo argomento che svilupperò in una serie di post: il vino.

Gli iscritti alla newsletter già attendevano questo post da qualche giorno…e finalmente iniziamo!

Diciamo che la regionalità in questo caso aiuta, si sa che il Veneto è una delle regioni con la maggiore produzione in Italia, insieme alla Sicilia. Nonostante questo ho iniziato ad appassionarmi al mondo dell’enologia circa 4 anni fa, prima il vuoto cosmico. Le parole “metodo classico“, “charmat“, “sboccatura” per me erano solo nomi altisonanti che non avevano alcun significato. M. dice sempre che quando mi ha conosciuta non bevevo né vino ne birra…e ora sono diventata invece una consumatrice (perché bevitrice è proprio brutto da dire) molto esigente e selettiva.

Non sono un’intenditrice, assolutamente, ma pian piano ho imparato qualcosa e ho iniziato a capire perché alcuni vini mi piacciono e altri no, come si assaggia il vino, come fare dei semplici abbinamenti e sentire finalmente il “profumo di frutti gialli” e bla bla…

Ho i miei vini preferiti, un po’ come i cosmetici, etichette selezionate e gelosamente custodite (molte già bevute), scovate in giro per l’Italia, ma anche all’estero. Molte di queste cose le ho imparate assaggiando, partecipando a qualche visita guidata nelle cantine italiane, a qualche degustazione, e studiando un po’ su un libro che vi consiglio se volete approfondire pian piano la conoscenza di questo mondo: Vino for Dummies. Non vuol essere un testo per palati e nasi esperti ma una base da cui partire mettendosi un po’ in gioco.

Quello che vi propongo è quindi un viaggio nel mondo del vino, partendo dalle basi della vinificazione, qualche abbinamento a cui di volta in volta assocerò una delle mie bottiglie preferite.

Spero che vogliate seguirmi e condividere con me questa passione, magari tra di voi si nasconde un buon intenditore da cui potrei aver molto da imparare!

A presto!

ps. Iscriviti alla newsletter, novità in anteprima e un po’ di chiacchere!

14 Comments

  1. Il vino è un capitolo molto interessante, personalmente lo bevo solo durante i pranzi più luculliani, o comunque nei ristoranti, ma a casa mai. In frigo ne ho una bottiglietta che uso per cucinare… Diciamo che bere vino non rientra nelle mie abitudini quotidiane, anche se finché sono stata coi miei veniva sempre apparecchiato quello fatto in casa! 🙂

  2. Pingback: Avvicinarsi al mondo del vino | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?