Chi bella vuol apparire, un po’ dovrà…dormire!

Eh già! Lo so che il proverbio non è proprio così, però anche questa è una verità.

Parliamo spesso di creme, maschere, trattamenti miracolosi per la bellezza della nostra pelle, ma nulla può quanto una sana dormita. E non solo per la pelle del viso, ma anche per il benessere fisico e mentale di ognuno (oserei dire soprattutto di chi ci sta accanto!).

Non serve che venga io a dirvi quanto sia importante dormire bene per poter affrontare le giornate con l’energia e lo spirito giusto. Però voglio raccontarvi la mia esperienza in fatto di sonno e di quanto un buon materasso possa fare davvero la differenza.

Quando ci siamo sposati abbiamo preso in affitto un bilocale già arredato, c’era tutto quello di cui avevamo bisogno, materasso compreso. I cuscini invece ce li ha regalati la mamma di M., una coppia di Magniflex rivestiti con Outlast® un materiale brevettato per manterere il microclima sulla pelle, e con due diversi lati, uno in Memofoam e l’altro in Magnigel un materiale traspirante.

Il materasso era apparentemente in buono stato, ma dopo qualche mese ci siamo accorti che non era proprio così e spesso e volentieri le notti erano lunghe a passare, con sveglie frequenti e risvegli per nulla piacevoli. Capitava spesso che mi svegliassi con la schiena bloccata, e fossi costretta ad improbabili pose di yoga di prima mattina per cercare di recuperare un po’ di elasticità. Non ho pensato subito che fosse colpa del materasso, mi sembrava così simile a quello su cui avevo dormito per anni nella mia cameretta.

Altro fattore da non sottovalutare è chi dorme insieme a voi. M. è capace di rotolare tutta la notte senza mai accorgersene. E fidatevi che dormire sentendo che il materasso sobbalza ogni due per tre non è proprio un gran dormire. Anzi! Figuriamoci quando uno dei due si alzava per andare in bagno…99/100 si svegliava anche l’altro perché il materasso saltava.

fonte

Quando abbiamo deciso di cambiare casa però la prima cosa che abbiamo fatto è stata comprare un materasso nuovo. Non ci importava se nella casa nuova ci fosse già qualcosa, noi volevamo un materasso nuovo e un signor materasso. Siamo stati anche fortunati perché circa un mese prima del trasloco, su QVC era in promozione un materasso di Magniflex, lo stesso brand dei nostri cuscini. E così abbiamo fatto questo investimento: un materasso in Memoform Fresh, una schiuma poliuretanica in grado di esercitare un’azione termoregolatrice sul corpo, così da non avere freddo o caldo. Inoltre come tutti i materassi Magniflex è studiato con 15 aree di comfort differenziate per sostenere in modo diverso le varie zone del corpo.

Cosa significa tutto questo? Che non mi sono più svegliata con il mal di schiena. Che non mi sono più svegliata a causa di M. che si rotola avanti e indietro e che nemmeno quando ci alziamo per andare in bagno di notte l’altra persona si sveglia. Abbiamo fatto la prova appena ci è arrivato a casa: ci siamo messi di spalle e ci siamo seduti uno dopo l’altro senza dire quando ci eravamo seduti…e non si sente assolutamente! Non ci avrei mai creduto.

Il materasso inoltre è sfoderabile e la fodera è lavabile in lavatrice, più comodo di così! Lo stesso vale per i cuscini.

Io ho cambiato il mio modo di dormire e ne sono molto soddisfatta. Certo, un materasso è un investimento, ma devo essere molto sincera, i prezzi di QVC in questo caso sono davvero concorrenziali. Se non ricordo male abbiamo pagato il nostro materasso intorno ai 500 euro, mentre sui canali tradizionali il prezzo è circa il doppio per un prodotto simile. Il materasso è arrivato sottovuoto, arrotolato su se stesso e quindi poco ingombrante (ma molto pesante!). L’abbiamo aperto e lasciato espandere per 3-4 giorni prima di usarlo. E poi…buonanotte!

E voi? Avete dormito bene stanotte?

A presto!

Questo post non è sponsorizzato, non sono stata pagata per parlare di Magniflex ma vi racconto semplicemente la mia esperienza di acquisto.
Ti è piaciuto questo post? Vota il blog cliccando sul banner qui sotto!
classifiche

19 Comments

  1. la mia sveglia pelosa, anzi le mie sveglie pelose hanno cominciato a miagolare alle 6,30! ci ho messo un pò ad alzarmi e hanno deciso che era ora che mi dessi una mossa, quindi hanno iniziato a rincorrersi sul letto! ahhahah

  2. dormito benissimo….ma le due “dormitine” migliori me le sono fatte ieri nel relax delle piscine delle terme di Merano…..non avrei più voluto andarmene…sigh

      1. fra l’altro ieri c’è stato il sole tutto il giorno…..mentre durante il viaggio di ritorno da Trento a Mantova lampi tuoni fulmini diluvio…..

  3. Quante sante parole! Io ho un ottimo materasso, ma non sono comunque soddisfatta della mia quantità di sonno. Purtroppo ho orari di lavoro completamente ballerini, e avere una regolarità non è pensabile. Non sono neanche capace di addormentarmi a comando, quindi quando vado a letto presto, comunque non riesco ad addormentarmi prima di una certa ora. E al mattino non riesco più a dormire fino a tardi come una volta! D’altra parte ricordo ancora quando, “tanti” anni fa, ai tempi del liceo, pur non avendo gli orari di adesso, mi riuscisse molto difficile andare a dormire presto, e poi al mattino alzarsi era un dramma vero e proprio… Adesso in confronto mi alzo molto più facilmente. Tuttavia bramo ardentemente una routine di sonno veglia.

    1. Anch’io non riesco ad avere una vera routine, la sera prima delle 23 23.30 non vado mai a letto per mille motivi, e la mattina la sveglia suona inesorabile. Pero’ al weekend l’orologio biologico mi fa comunque aprire gli occhi alla solita ora…anche se poi torno a dormire 🙂
      Io mi addormento un po’ dappertutto con molta facilita’ ma non a comando.

      1. Questa tua ultima frase mi ha fatto ricordare che in viaggio di nozze, forse anche a causa del fuso orario, mi addormentavo davvero un po’ dappertutto, era quasi imbarazzante, una volta la guida mi ha persino chiesto se assumevo antistaminici… XD Ma è stata una cosa eccezionale, di solito non mi addormento così facilmente!! 🙂

E tu cosa ne pensi?