In the end #14 – Gennaio

Nuovo mese, nuova tornata di prodotti terminati! Come ogni mese, arrivo intorno al 20 con 4 prodotti terminati in croce, e poi nell’ultima settimana finisce di tutto…quindi anche questa volta, mettetevi comodi, magari con una tazza di tè e dei biscotti perché credo che andrà per le lunghe!

Ora che siete muniti di pazienza e di generi di prima necessità, incominciamo.

Ho deciso di dividere i prodotti in categorie, così che sia più semplice per voi andare a cercare se ho terminato qualcosa che vi interessa in particolare…

BEAUTY – corpo

terminati

Terminato di nuovo il deodorante Puro di Infasil, già recensito e riacquistato innumerevoli volte nel corso del 2015. Non spenderò molte parole a riguardo e probabilmente smetterò di inserirlo tra i terminati…ad ogni modo, lo ritengo una validissima alternativa ai deodoranti ecobio per chi cerca un prodotto senza alcool e sali di alluminio ad un prezzo molto abbordabile. Io l’ho già ricomprato (echevelodicoafare?).
Voto: 9

Passiamo ad uno scrub corpo vellutante L’Erboristica di Athena’s con granuli di nocciolo di albicocca. Lo acquistai a settembre se non sbaglio e l’ho usato circa una volta alla settimana. È uno di quegli scrub consistenti, quasi pastosi e che “grattano” bene. Io mi ci sono trovata bene, con eccezione del packaging, che data la consistenza del prodotto non è proprio comodissimo da usare ed è impossibile prelevarlo quando ne rimane poco all’interno. Forse sarebbe stato meglio un vasetto o un tubo tipo dentifricio…signor Athena’s, pensaci! L’inci è ovviamente verdissimo e credo che lo ricomprerò.
Voto: 8.5 (più che altro per il packaging)

Ho terminato con sommo dispiacere una crema corpo di Omia Laboratories all’olio di mandorla. M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A. E ho detto tutto. L’inci è ottimo come la gran parte dei prodotti di questo marchio e contiene principalmente burro di karitè e olio di mandorle dolci. Ha una consistenza molto densa, una via di mezzo tra un burro corpo e una crema, dal profumo celestiale di mandorla. Idrata e nutre anche le pelli più secche, io l’ho usata dopo la doccia su tutto il corpo e le mie gambe secchissime ne hanno tratto grandi benefici. Si assorbe abbastanza velocemente per la consistenza che ha. La ricomprerò sicuramente!
Voto: 10creme

Terminate due confezioni di crema mani: una di Clinians, crema idratante protettiva con passiflora e mandorla. Bocciata, sul momento sembra idratare e nutrire le mie povere mani secchissime, ma l’effetto non dura più di 10 minuti. Si assorbe in fretta e non unge, io la tenevo nel cassetto del comodino e la usavo prima di andare a dormire, con scarsi risultati. Non la ricomprerò assolutamente.
Voto: 5

La seconda crema mani è di Esselunga, linea il Gabbiano con estratti di mandorla. Anche questa in un comodo tubetto con tappo a scatto, ma la tenevo in borsa. Mi è piaciuta più di quella di Clinians, perché l’idratazione durava più a lungo senza lasciare le mani unte. Ha un buon profumo di mandorla, non troppo insistente e una consistenza abbastanza densa. Non è ancora la crema mani migliore in assoluto, ma è una valida scelta.
Voto: 7.5

BEAUTY – viso

Un prodotto nuovissimo che ho potuto finalmente provare è la maschera idratante di Alterra. Avevo commissionato a Lucia qualche acquisto in terra tedesca che mi è stato consegnato al suo rientro…nel sacchetto c’era anche questa maschera. È la Antiage Intensiv-Feuchtigkeitsmaske all’orchidea con olio di Argan, vitamina E e Q10 . Mi sembrava una botta di vita per la pelle del viso e l’ho voluta provare. Viene venduta in bustine a due a due e io con ogni bustina riesco a fare un paio di applicazioni. Sostanzialmente è una crema da stendere sul viso con uno spessore di qualche millimetro, lasciar agire 10-15 minuti e poi rimuovere l’eccesso o massaggiare fino ad assorbimento. Il costo è vergognosamente basso come tutti i prodotti Alterra e l’inci ottimo. Peccato non vendano in Italia. Torniamo a parlare della maschera però: per me è un toccasana, soprattutto in questi mesi freddi in cui la mia pelle ha bisogno di dosi massicce di nutrimento e idratazione. La stendo con un pennello da fondotinta piatto e lascio agire. Il resto di solito lo sciacquo via con sola acqua. A me sembra che la pelle sia più compatta, omogenea anche nel colorito e luminosa. Sicuramente la riacquisterò non appena ne avrò l’occasione.
Voto: 10terminati_viso2

Come nelle migliori tradizioni di questi post ho terminato anche la confezione di cerottini Nivea per i punti neri, i Clear-up strip. Come sempre, per me sono tra i migliori in commercio, aderiscono bene, rimuovono bene i punti neri e non irritano la pelle. Periodicamente li faccio usare anche a M. A differenza di altri non lasciano residui di colla sul viso. Ovviamente li ho già ricomprati.
Voto: 10

Finalmente ho finito anche tutti i prodotti che mi aveva inviato Petit Jardin, l’ultimo rimasto è il Peeling purificante per il viso. Mi è piaciuto sì e no, ha un piacevole profumo di lavanda e non l’ho trovato particolarmente aggressivo sul viso. La consistenza è abbastanza fluida, facile da applicare. Non saprei dire nulla sull’effetto purificante, io non ho notato alcun cambiamento rispetto ad uno scrub/peeling viso classico…no, non lo ricomprerò.
Voto: 6

Ho utilizzato anche una confezione di patch in tessuto-non-tessuto di Sephora per il contorno occhi. Questi sono alla rosa, idratanti e illuminanti. Li ho applicati una mattina dopo aver lavato il viso e dopo il tempo di posa ho massaggiato l’eccesso per farlo assorbire. Mi sono piaciuti, ovviamente non fanno miracoli ma un pochino aiutano. Sicuramente li ricomprerò, magari in altre varianti.
Voto: 7.5

Terminata anche una crema viso, l’ultima che avevo acquistato in un kit di M.Asam su QVC della linea Aqua Intense. È una crema non troppo pesante, che trovo adatta a quasi tutti i tipi di pelle e soprattutto alle pelli secche o miste. L’ho applicata mattina e sera per un certo periodo, poi solo la sera. Molto idratante e adatta anche come base trucco. Non contiene profumo e ha un inci niente male, ma non ecobio. Non contentendo profumo, sa di crema, e può non essere gradevole per chi è abituato a creme anche solo leggermente profumate, ma ci si abitua in fretta. Per me è promossa, e sulla mia pelle la trovo adatta soprattutto come crema notte.
Voto: 8.5terminati_viso1

Della stessa linea ho terminato anche il gel detergente, decisamente promosso! Ha dei piccoli granellini all’interno di olio di jojoba che si aprono durante la detersione e il massaggio. La consistenza in gel lo rende ottimo da usare anche con le spazzole viso senza risultare aggressivo. Non fa troppa schiuma ma rimuove perfettamente tutti i residui di trucco. Vogliamo trovargli una nota negativa? Il packaging. Il flacone è a tubo, con tappo a vite. Il foro di uscita però è un po’ troppo grande e quindi tenendo il flacone in piedi si ritrova molto prodotto nel tappo, che è pure scomodo da usare. Io lo tenevo a testa in giù, ma nell’ultimo periodo era un po’ scomodo. Io proporrei al signor M. Asam un bel flacone con erogatore a pompetta!
Voto: 9.5

Sempre in ambito viso, ho terminato uno scrub di SBC: all skins face polish. Cerco di spiegarvi cos’è questo prodotto: la consistenza è simile ad un latte detergente, con dei granellini di mais e sambuco come agenti esfolianti. Viene indicato come un detergente esfoliante. Io l’ho ricevuto da mia suocera, e l’ho usato quasi esclusivamente sotto la doccia, dopo aver struccato gli occhi, sfruttavo la funzione “struccante” della formula cremosa e quella dello scrub per rimuovere il trucco sul viso, ma ho sempre risciacquato con un gel detergente in seguito. Cosa ne penso? Ni, mi piace e non mi piace, i granellini sono abbastanza grandi e non irritano la pelle, ma allo stesso tempo non mi sembra che diano il contributo esfoliante che mi aspetterei da questo genere di prodotto perché sono pochini. Non mi piace l’erogatore, cioè un tappo “a scatto” che si intasa facilmente perché i granellini sono grandi. Signor SBC, cambia questo packaging! Io non lo ricomprerei, credo che sia più adatto a chi ha una pelle più matura (ecco spiegato perché invece a mia suocera piace tantissimo!), e che sia meglio usarlo sulla pelle asciutta e sfruttare un po’ l’effetto idratante della crema.
Voto: 5.5

MAKE UP

maybelline_mascaraPoco e niente tra i terminati di questo mese per la categoria make up. Vi posso citare soltanto il mascara per sopracciglia di Maybelline Brow Drama. Il mio era nella colorazione dark brown e ve lo avevo recensito nel dettaglio qualche mese fa qui. A prodotto terminato vi dico cosa ne penso brevemente. Svolge egregiamente il suo lavoro, fissa le sopracciglia e colora riempiendo gli spazi vuoti, ma non lo ricomprerei per via dell’applicatore: risulta troppo grande e rischio sempre di fare pasticci…
Voto: 6.5

VARIE ed EVENTUALI

Collutorio Colgate: non mi avete mai, o quasi mai, visto recensire un collutorio. Io odio il collutorio. Non mi piace la sensazione di pizzicorio in bocca, non mi piacciono quelli alla menta cioè il 99,9% di quelli in commercio…insomma, non mi piace. Ma causa gengive ribelli ho dovuto usarlo e avevo scelto questo, senza alcool, per limitare i danni. Ora, come posso dare un giudizio su un prodotto che non mi piace? Credo che in generale sia un buon collutorio se non vi fate tutti i problemi che mi faccio io…facile da reperire e senza alcool.
Voto: N.A.

HOME

prices candleSul fronte casa, ho terminato un’altra candela, sempre di Price’s Candles, in latta. La recensione per questo mese ve la risparmio, è uguale a quella del mese scorso e di quello prima ancora 😉

christmas_garlandAltra candela terminata è un votivo Yankee Candle nella profumazione Christmas Garland. Devo dire che è una profumazione natalizia diversa dal solito, senza quel sentore insistente di vaniglia o di cannella che hanno le classiche profumazioni natalizie. Questa è più fresca, sa più di abete, di verde…mi è piaciuta, ma non la comprerei in versione grande!
Voto: 8

SAMPLES

campionciniQuesta volta sono due campioncini di BB Cream di Garnier, la Miracle Skin Perfector 5 in 1. Io avevo due tonalità diverse, Light e Medium, che ho travasato in un contenitore e mescolato. Devo dire che non mi sono trovata male ad usarla, si fonde bene con la pelle e il colore si adatta a quello dell’incarnato come la stragrande maggioranza delle BB cream. Dopo averla applicata stendevo sempre un velo di cipria e non ho mai notato lucidità sul viso. Primo test superato direi. Durante la giornata però sentivo di avere qualcosa sulla pelle, sensazione che di solito non noto con altri prodotti. Probabilmente non la consiglierei per l’acquisto, soprattutto a chi ha la pelle mista/grassa.

Anche per questo mese direi che ho svuotato il mio armadietto da molti prodotti…ma non temete, ne arriveranno molti altri anche il prossimo mese! Fatemi sapere se avete provato qualcosa tra i prodotti citati e cosa ne pensate!

A presto!

Se ti è piaciuto questo post, vota il blog cliccando sul banner qui sotto!
classifiche

10 Comments

  1. Mi ispira moltissimo la crema OMIA (ne ho una all’olio di oliva che mi piace tantissimo, i loro prodotti sono tutti molto piacevoli), per quanto riguarda invece le creme mani mi sono trovata molto bene con quelle de L’Occitane, soprattutto la versione al karitè.
    Brava, hai terminato un sacco di cose! Io devo smaltire un po’ di campioncini, soprattutto di shampoo.

    1. Ogni volta che passo davanti al negozio de L’Occitane mi viene in mente che non ho mai provato nulla dei loro prodotti, terrò a mente la crema mani…
      Io sono quasi a secco con i campioncini, sto cercando di smaltire tutto quello che ho aperto e di tenere un solo prodotto aperto per tipo.
      La crema della Omia mi è piaciuta tantissimo, la comprerò di nuovo!

  2. Pingback: Maschere per tutti i gusti (+1)! – ideepensharing

  3. anch io la crema omia alla mandorla la trovo ottima per il corpo…ho pelle secchissima io quindi come dici tu questa è ottima. inoltre costa molto poco! l ho provata anche nella profumazione all argan e risultato strepitoso…
    buon martedi
    daniela

    1. Io credo che ricomprerò quella alla mandorla il prossimo autunno perché mi era piaciuta davvero molto, per l’estate forse è un po’ troppo pesante. Buono a sapersi che anche quella all’argan è valida 😉 grazie!

  4. Pingback: In the end #20 – Luglio | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?