bareSkin, il fondotinta minerale liquido – review

Ve l’ho mostrato un mesetto fa tra gli acquisti invernali e poi in azione qui, ma lo sto usando da circa due mesi, ogni mattina. Sto parlando del fondotinta liquido di bareMinerals, il bareSkin Pure Serum Foundation.

bareMinerals è stato uno dei primi brand a realizzare fondotinta minerali, dapprima all’estero USA e UK, poi è arrivato anche in Italia tramite Sephora e infine…su QVC. Questo fondo mi attraeva particolarmente perché a base acquosa, con una discreta coprenza ma senza dare un effetto troppo pesante e finto sul viso. Io l’ho acquistato in un kit di 6 pezzi per una media di 9 euro a pezzo, in cui oltre al fondotinta c’era cipria, blush, un gloss e due pennelli. La tonalità che ho scelto io è bare Natural, ma ero indecisa tra questa e bare Beige. Le avevo provate entrambe da Sephora e mi sembravano molto simili come resa sulla pelle, forse, bare Beige è un po’ più gialla…

Parto dalle informazioni di base e dalle istruzioni contenute nella confezione: è un fondotinta in siero illuminante, che va a migliorare e uniformare l’aspetto della pelle creando un sottilissimo strato che può essere modulato a piacere aggiungendo prodotto di volta in volta. Contiene anche un fattore di protezione SPF 20, PA+++ (che vuol dire filtri UVA/UVB ad ampio spettro). Si consiglia l’applicazione a gocce: di base applicarne due sul pennello e stendere con movimenti circolari, aggiungere una goccia per volta per migliorare la coprenza se necessario. Il prezzo è di 33 euro da Sephora, 29 euro su QVC venduto da solo.

Quando l’ho acquistato pensavo “sì vabbè, due gocce, cosa ci faccio con due gocce?” poi l’ho usato…e in un particolare periodo in cui ero piena di brufoli sul viso ne ho usate solo 2.
2 gocce!!! Parliamone. Mi durerà in eterno questo prodotto.

bareskin_fondotinta

Dopo averlo agitato bene, lo applico con il pennello dedicato perché era nel kit, ma un buon pennello piatto a setole sintetiche e fitte funge ugualmente allo scopo, anzi forse va meglio. Semplicemente capovolgendo il flacone, metto due gocce di prodotto sul pennello, faccio 4 puntini sul viso toccandolo appena con il pennello e poi inizio a lavorare il prodotto con movimenti circolari. La coprenza è notevole per la quantità di prodotto che si usa. Ha mimetizzato bene alcune macchie di brufoli, rossori e brufoli immensi. Sulle zone più critiche ovviamente serve un correttore…

A me piace perché fa esattamente quello che io vorrei da un fondotinta: uniformare ma senza creare un effetto finto. Il finish è simile a quello di un fondo minerale in polvere, almeno su di me. Vi ricordo che ho una pelle mista, e soprattutto in inverno diventa molto sensibile e disidratata. Non consiglierei questo prodotto a chi ha la pelle molto molto secca.

Io lo fisso sempre con una cipria, e mi ci trovo molto bene. Non si sposta durante il giorno, e mantiene il colorito uniforme anche dopo parecchie ore. Tenete conto che io lo applico la mattina alle 7 e dopo 8-10 ore ancora sono presentabile. Il fatto che si possa stratificare senza creare effetti strani sul viso è sicuramente un vantaggio in caso si necessiti di ritoccare il trucco per la sera. Il mio consiglio è di andare in profumeria e provarlo, così da poter scegliere il colore più adatto: le tonalità sono molte, c’è sicuramente anche quella che fa per voi.

pennello_bareminerals

Solo due note negative: avrei preferito una confezione con il contagocce a pipetta, perché spesso dopo aver agitato il flacone trovo del prodotto nel tappo che non riesco a recuperare. L’altra nota negativa è sul pennello, pubblicizzato come “indispensabile” e “perfetto” per l’applicazione. A me non fa impazzire, mi sembra che faccia sprecare molto prodotto perché non tutta la superficie del pennello riesce a toccare il viso. Molto più pratico usare un pennello rotondo e piatto, tanto le gocce di fondotinta non scorrono via.

Fatemi sapere se avete provato questo prodotto o altri di bareMinerals e cosa ne pensate!

A presto!

Ti interessano le mie recensioni? Vota il blog cliccando sul banner qui sotto!
classifiche

12 Comments

    1. L’inci è praticamente tutto verde, alla fine è un fondo minerale, con formulazioni simili a quelli di neve cosmetics per intenderci, in formato liquido. Non ci sono paraffine, siliconi ecc.
      Io non sono solita riportare gli inci perché chiunque li può controllare tranquillamente, oltre al fatto che uso prodotti con inci buono e pessimo allo stesso tempo 😉

  1. Pingback: In the end #21 – Agosto | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?