In the end #11 – Ottobre

Buongiorno a tutti! Anche il mese di ottobre ha visto qualche prodotto terminato. Direi che sto facendo un buon processo di smaltimento prodotti, aiutata anche dall’entusiasmo del metodo Konmari.

Crema viso giorno e notte di Elizabeth Grant Suprême Cell Vitality: questo è l’ultimo dei 4 prodotti del kit che avevo acquistato a inizio anno. Era un barattolo da 100 ml e mi è durato tantissimo. L’ho sospeso durante l’estate nei giorni di grande caldo perché non riuscivo a sopportarlo. La crema è molto corposa ma si assorbe in fretta anche sulla mia pelle mista senza rimanere unta. La sensazione di pelle nutrita è davvero piacevole, io l’ho usata soprattutto la sera o la mattina solo sul collo, semplicemente perché in estate ho usato sempre una crema con fattore di protezione sul viso. La mattina trovavo il viso morbido e levigato. Decisamente è un prodotto promosso, che consiglio soprattutto a chi ha superato i 30 e necessità di un po’ più di nutrimento e di un effetto antiage. Se volete sapere cosa ne penso degli altri prodotti della linea Suprême Cell Vitality clicca qui! (…ehm…ho buttato la confezione prima di fare le foto!)
Voto: 9

Body Firming gel di SBC: acquistato nel kit insieme al gel esfoliante al pompelmo terminato il mese scorso è terminato anche questo. Vi ho già parlato dei prodotti SBC in generale e di cosa ne penso in questo post. Una piccola recensione di questo prodotto è però dovuta.
Non mi ha fatto impazzire, nel senso che non ho notato particolari miglioramenti. Non è un gel vuoto, contiene davvero degli estratti che aiutano a migliorare la circolazione: Geranium Maculatum (Wild Geranium) extract, Coffea Arabica seed extract, Gelidium Cartilagineum (Red Algae) extract, Vitis Vinifera (Red Grape). Il profumo predominante è infatti quello del geranio, se avete mai annusato un olio essenziale di questa pianta sapete di cosa parlo. Io l’ho usato su tutto il corpo anche in sostituzione della crema idratante. Si asciuga rapidamente quindi ci si può rivestire in fretta, ma non è nutriente come una crema ovviamente (non è questo il suo scopo). Come vi ho già detto, a mia suocera piace tantissimo e lo ricompra periodicamente. Io non credo che lo riacquisterò.
Voto: 5.5

Olio da bagno nutriente alla birra, olio di mandorle e grano di Manufaktura: acquistato lo scorso anno a Praga, l’abbiamo iniziato ad utilizzare solo quest’estate perché dovevamo smaltire i quintali di bagnoschiuma che avevamo. Due parole sul brand, facilissimo da trovare in Repubblica Ceca, l’ho visto anche in Polonia, crea prodotti che si ispirano alle spa. Anzi, molti dei loro prodotti sono utlizzati nei centri di estetica dell’est Europa. Non avevo mai provato un olio da bagno prima e l’ho trovato molto diverso da un normale bagnoschiuma. Va agitato prima di usarlo e poi massaggiato sulla pelle. Non fa praticamente schiuma ma lava e nutre allo stesso tempo. La consistenza è molto liquida, quindi bisogna prestare attenzione quando lo si utilizza per non sprecarne troppo. Si sciacqua perfettamente senza lasciare residui. La profumazione è delicata, non sa di birra come ci si potrebbe aspettare, ma di cereali e qualche nota fruttata e lascia un buon profumo sulla pelle. Il packaging è molto carino ma il tappo dosatore non era dei migliori perché il prodotto usciva a fatica. L’ha usato anche M. ma non mi è sembrato entusiasta…
Voto: 7.5terminati1

Un prodotto di make up in mezzo a tutta questa skincare: il correttore Instant Anti-age di Maybelline (colore Nude). Mi è durato parecchio in effetti, non pensavo data la sua consistenza molto liquida. L’avrete sicuramente già visto altrove, ve lo descrivo brevemente. Si applica tramite una spugnetta che si imbeve di prodotto ruotando la testa dello stick. La coprenza è limitata ma è ottimo per uniformare il colorito e illuminare un po’ la zona delle occhiaie o altri punti del viso. Il colore che avevo io era abbastanza scuro, buono per le occhiaie ma poco illuminante. Mi è piaciuto a metà, nel senso che sebbene si asciugasse velocemente e lo fissassi sempre con la cipria, vagava per il viso e a metà giornata non c’era più. Non so se lo ricomprerò, soprattutto visto che si avvicina il freddo e la pelle diventa più secca.
Voto: 6

Ho terminato anche il deodorante Puro di Infasil, l’avevo già usato quest’anno e mi era piaciuto (ve ne avevo parlato qui). Confermo la mia precedente opinione: un buon prodotto, INCI discreto per essere un prodotto della grande distribuzione, senza sali di alluminio, alcool e parabeni. So che a qualcuno non è piaciuto perché per reazione con la pelle creava un cattivo odore, a me non è mai successo. Sicuramente dipende da persona a persona, ma se cercate un buon deodorante, con buon inci e a prezzo conveniente, provatelo.
Voto: 8.5

Tra i terminati anche due spazzole del Clarisonic: la Sensitive e la Deep Pore. Le ho tenute più di 3 mesi ciascuna, sapete che le alterno nell’utilizzo, perché credo che ci si accorga quando sono da sostituire. Entrambe le avevo già ricomprate in passato e mi sono trovata sempre molto bene, puliscono la pelle senza irritarla. Le acquisto o direttamente dal sito di Clarisonic quando c’è qualche promozione (sconti anche del 30%) o da Sephora sfruttando qualche buono sconto, soprattutto perché costano 25 euro ciascuna. Nella nuova casa l’acqua è più dura e ho notato che la Sensitive è troppo aggressiva sulla pelle, quindi ho comprato la Delicate. In ogni caso sono prodotti promossissimi.
Voto: 9

terminati2
Crema viso notte di Petit Jardin: finalmente l’ho finita. Quei sei campioncini sembravano non terminare mai. Si intuisce che non mi è piaciuta? Giusto un po’…
Dunque, è una crema molto corposa, troppo anche per la mia pelle secca delle ultime settimane, e fa molta scia bianca quando la si spalma. Sebbene sul viso si assorba abbastanza velocemente, mi rimagono sempre le mani unte ed è una cosa che non sopporto. Altro problema, il profumo. Troppo importante, pungente e per niente adatto ad una crema viso, con delle note aspre che non mi sono piaciute per nulla. Non mi è piaciuta perché a mio avviso una crema notte deve poter essere massaggiata bene su viso e collo senza “frenare” sulla pelle. Credo che sia totalmente da riformulare.
Voto: 4

Un prodotto che dovrebbe rientrare tra i campioncini, ma data la quantità non mi sento di definirlo tale, è lo shampo Baby di Davines che avevo ricevuto in omaggio al Cosmoprof. La confezione è da 75 ml e se consideriamo che il formato standard degli shampo Davines è da 250 ml, proprio tanto campioncino non è!
La profumazione che avevo scelto era chinotto e non me ne sono pentita affatto. La formula è molto delicata e adatta a tutti i tipi di capelli, è denso e va diluito con un po’ di acqua. Lava molto bene la cute senza irritarla o lasciare una sensazione di sporco. Non si trova in commercio perché era una versione speciale per il Cosmoprof, ma in generale mi sento di consigliare Davines come marca, ha una buona scelta di prodotti per la cura dei capelli. L’unica pecca è che si trova solo online o nei saloni di parrucchieri.
Voto: 8.5

Ora un campioncino per davvero: detergente viso Normaderm di Vichy 15 ml. Questo campioncino mi era stato omaggiato in farmacia quando ho acquistato lo il gel Hyaluspot. Il detergente è il gel, ottimo da usare anche con il Clarisonic o altre spazzole per il viso, ma lo trovo più adatto a pelli molto grasse. A chi ha la pelle mista come me, sconsiglio di utilizzarlo quotidianamente perché trovo che tenda a seccare troppo la pelle. Facile da risciacquare e dalla profumazione delicata, quasi inesistente. Non credo che lo comprerò in versione full size proprio perché su di me è troppo aggressivo.

Dopo le grandi quantità di prodotti dei mesi scorsi credevo di averne di meno…e invece! Avete provato qualcosa tra questi prodotti? Cosa ne pensate?

A presto!

Se ti è piaciuto questo post, vota il blog cliccando sul banner qui sotto!
classifiche

5 Comments

    1. Io non so se ne prenderò ancora perché sono molto abituata ad usare una spugna a rete per fare la doccia con cui basta una goccia di bagnoschiuma, ma con l’olio da bagno non mi trovo molto. Certo se il profumo è buonissimo è una buona occasione per provare!

  1. Pingback: In the end – Novembre | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?