Petit Jardin – review #1

Finalmente è arrivato il momento di parlarvi di alcuni prodotti che ho ricevuto da Petit Jardin ai primi di giugno…vi ricordate? Ve l’avevo mostrato qui.

Ecco, nei mesi estivi sia io che M. abbiamo provato alcuni di questi prodotti e vi voglio raccontare cosa ne pensiamo. Innanzitutto trovo una bella iniziativa il fatto che l’azienda abbia proposto, a fronte del pagamento delle sole spese di spedizione, un kit con molti prodotti, in formato campioncino ma consistenti come quantità, a nuove blogger/youtuber per avviare collaborazioni e per far conoscere il proprio brand. Io che sono curiosa non ho potuto non approfittarne e posso dirvi che sono rimasta piacevolmente sorpresa.

Mettetevi comodi perché si andrà per le lunghe…

Cominciamo dicendo che sebbene i prodotti inviati fossero tutti sottoforma di campioncini, la quantità era assolutamente paragonabile ad una travel size, se non di più in alcuni casi. Questo mostra serietà nel voler far provare i propri prodotti, perché con un solo campioncino da 5ml quale opinione mi posso fare di quel prodotto? Le formulazioni sono abbastanza buone, alcune molto verdi come nel caso della crema mani, altre meno ma comunque accettabili. Tutti i prodotti sono molto ricchi in ingredienti attivi per le specifiche funzioni.

In questo post non trovate tutti i prodotti che ho ricevuto, ma solo quelli che hanno attirato da subito la mia attenzione e che ho terminato nell’ultimo periodo. Non mancherò assolutamente di recensirveli tutti man mano che verranno utilizzati, quindi se siete interessati a questo brand, non perdetevi i prossimi “In the end” 😉

Passiamo ai prodotti che ho provato personalmente (beauty for her):

Crema anticellulite al caffè verde: l’avete vista tra i terminati del mese di giugno, ma riporto anche qui le mie impressioni. Secondo me è sconsigliata a chi soffre di capillari fragili perché non scalda troppo, ma nemmeno fa effetto freddo. Si sente solo un leggero formicolio/pizzicore, segno che la circolazione si sta rimettendo in moto. Per me è molto simile alla sensazione che ho quando vado a camminare a passo svelto. Buona la consistenza, adatta per fare un bel massaggio, ma un po’ troppo appiccicosa la formula che fatica ad asciugarsi anche dopo molto tempo. Io l’ho applicata solo la sera prima di andare a letto. Non so dare pareri sui risultati a lungo termine.
Voto: 7petit jardin 2 Gel illuminante contorno occhi: diciamo subito che il profumo di melone (a me sembra melone) è meraviglioso! La consistenza in gel lo rende un ottimo prodotto da giorno per rinfrescare la zona del contorno occhi senza appesantire e regalando un lievissimo effetto tensore. L’applicazione è confortevole e si asciuga in fretta idratando bene. Mi è piaciuto molto e credo che valuterò di acquistare il full size. Io lo consiglierei a pelli giovani e non a chi necessità di un trattamento antiage importante (in questo caso guarda questo kit…).
Voto: 9

Crema mani al miele: l’unico prodotto in formato standard che era contenuto nel kit. Oltre al packaging moooolto interessante, con erogatore a pompetta e contenitore in vetro satinato (inlove) mi è piaciuta la consistenza e la rapidità di assorbimento che l’ha resa un’ottima crema mani anche in estate. Non mi piace invece il profumo…o meglio, il profumo in sé è molto buono, sa proprio di miele, cera d’api, ma quando la spalmo sulle mani si sviluppano delle note alcoliche e pungenti che non mi piacciono e persistono a lungo sulla pelle. Credo sia molto personale come osservazione, e dipenda dal modo in cui i profumi reagiscono con il pH della pelle di ognuno…Io la tengo in bagno vicino al lavandino, così che anche i miei ospiti possano usarla dopo essersi lavati le mani.
Voto: 8

petit jardin1 Gel doccia rivitalizzante: quando l’ho aperto ho capito che la costante di questo brand sono i profumi…e non vorrei dire, ma hanno un che di aromaterapia. Questo gel ha un profumo di fragola molto avvolgente. Io lo trovo ottimo la sera prima di andare a dormire, lava bene, lascia la pelle idratata e fa una schiuma delicata. Promosso! A M. invece non piace, soprattutto per il profumo…un po’ troppo femminile in effetti.
Voto: 8.

Mousse vellutante corpo: non so perché si chiami mousse, la consistenza è quella di una crema corpo di media pesantezza, anche se l’effetto sulla pelle non è affatto male. L’ho usata sempre dopo la doccia la sera e anche qualche mattina sulle gambe, perennemente secche. Si assorbe bene e nutre abbastanza, senza risultare pesante. Credo che sia consigliabile più a chi ha una pelle secca, insistendo molto sulle zone più critiche, che per me sono i polpacci e i gomiti. Il profumo non è così marcato come negli altri prodotti. In generale mi piace, ma non ha nulla di eccezionale. Per chi è molto attento all’inci, c’è un piccolo contenuto in paraffina, sebbene sia dopo molti oli e burri nutrienti di origine vegetale.
Voto: 7.5

Passiamo ora ai prodotti beauty da uomo. Facciamo un applauso a M. che per settimane ha utilizzato tutti i giorni il gel contorno occhi e la crema viso…grazie Petit Jardin per questo miracolo… 😉

petit jardin3Gel rivitalizzante contorno occhi al ribes nero: la consistenza è praticamente identica al gel da donna, molto denso e con un buon profumo. M. dopo circa 3 settimane di utilizzo costante ha notato “gli occhi più belli“. Tradotto: alcune macchioline che aveva nella zona del contorno occhi, e anche i grani di miglio, si sono attenuati. Lo sguardo è più riposato e luminoso. Promosso? Direi proprio di sì, dato che lo vorrebbe ricomprare.
Voto: 9

Crema uomo rigenerante: confesso di averla usata una sera che abbiamo passato fuori perché avevo dimenticato la mia 😉 è decisamente una crema da uomo, nutriente ma non pesante. M. dice che lo aiuta a tenere sotto controllo la sua dermatite, ciò significa che nutre la pelle senza appesantirla ulteriormente. In effetti, quando ha degli sfoghi importanti sul cuoio capelluto, anche il viso è preso d’assalto, mentre nelle ultime settimane il viso non ha segni di dermatite, nemmeno nelle zone solitamente più critiche, intorno al naso.
Voto: 8

Per quanto provato finora ho potuto farmi un’idea generale sull’azienda e sui suoi prodotti. Direi che come gamma di prodotti è abbastanza vasta da coprire le varie necessità, sia pe fascia d’età che per tipologia di trattamento. La presenza di attivi funzionali in tutti i prodotti è sicuramente un punto a favore per questo marchio, sebbene credo che ci sia ancora da lavorare un po’ sulle formulazioni, soprattutto sulla pesantezza delle creme. La formulazione dei gel invece mi è piaciuta molto, così come ho apprezzato le profumazioni dei prodotti, diverse per ciascuno e molto azzeccate.

—— un piccolo excursus ——

Poiché le mie recensioni sono sempre molto trasparenti, vi racconto anche cos’è successo un paio di settimane fa…una mattina mi hanno chiamato quelli di Petit Jardin, al telefono una signora molto cordiale. Mi chiede come mi sono trovata con i prodotti e se ho in mente di acquistarne qualcuno. Bene, io le rispondo con le mie impressioni sui prodotti e le dico che sarei interessata alla linea uomo che però non è disponibile sul sito. Lei cerca in tutti i modi di farmi aprire un ordine con alcuni prodotti, diversi da quelli che io le ho detto che vorrei acquistare con frasi tipo “allora le inviamo questo e quello ecc…”. Alla mia domanda “ma quanto mi viene a costare?” snocciola i prezzi di tutti i prodotti, per un totale sopra i 100 euro.
Ora, io sono sempre molto gentile e cordiale al telefono, però non mi puoi chiamare per chiedermi cosa vorrei comprare, e poi cercare di farmi comprare per forza. Se voglio ordinare un prodotto lo faccio da casa, con calma, guardando tutto personalmente. Francamente mi ha un po’ infastidito questo comportamento…è successo anche a voi? Un po’ mi dispiace perché la mia considerazione sui prodotti non cambia, ma quella sull’azienda e le sue strategie di marketing…forse sì…

Ho scritto all’ufficio marketing chiedendo informazioni sui prodotti della linea uomo e ho scoperto che non sono più in produzione. Mi indispettisce un po’ che mi si mandino prodotti da provare che poi non sono più in produzione, ci sono rimasta male.

E con questo è tutto, a presto con nuove recensioni!

Photography by ideepensharing

Se hai trovato utile questa recensione, vota il blog cliccando sul banner qui sotto!classifiche

16 Comments

  1. hanno chiamato anche me.. più di una volta.. e come è capitato a te volevano assoultamente farmi acquistare cose per importi un pò folli.. Posso capire la telefonata per chiedere pareri sui prodotti testati e anche quella per cercare di vendere.. in fondo ce li hanno fatti provare per quello.. ma l’insistenza e il modo.. proprio no!

    1. Allora non sono l’unica! Fino a prima della telefonata ero assolutamente convinta che avrei riacquistato alcuni prodotti…dopo quella e dopo aver scoperto che metà prodotti non sono più disponibili la mia opinione è cambiata.

    1. Mi fa piacere! Mi rendo conto che spesso i miei pareri sui prodotti sono molto positivi, ma sono il mio pensiero reale su quel prodotto. Quando capitano episodi sgradevoli non ho timore di raccontarli, non ci guadagno né ci perdo nulla, semplicemente ci tengo ad essere sincera. Grazie per la fiducia 😉

  2. mi ha incuriosità l’autocandidatura per i blogger, cosa che raramente le aziende fanno. sono andata a guardare il sito e… delusione. hanno veramente poca scelta di prodotti.
    con le collaborazioni bisogna andare coi piedi di piombo e non farsi irretire dal fatto di ricevere cose ecc (ti risparmio il mio pippone, se segui qualche youtuber, capisci cosa io intenda) ma tenere i piedi ben piantati a terra.
    in gran parte è per queste intromissioni esterne, che non ho mai voluto spingere troppo il mio blog.

    1. Capisco cosa intendi. Questa esperienza mi ha un po’ deluso, e ne ho voluto parlare apposta per informare chi si affaccia nel mondo dei blog e delle collaborazioni. Mi ha stupito che nessun’altra blogger che ha partecipato come me a questa iniziativa ne abbia parlato.

      1. hai fatto benissimo, infatti. io ne avrei fatto un post a parte, dandogli più visibilità, sei stata molto corretta.
        sul mondo di youtube&co. avrei papiri da scrivere. ma per il momento taccio. non è un caso se -pur pensando a YT e vlog già secoli fa- non ho mai voluto fare il passaggio di piattaforma e restarmene nel mondo scritto.

  3. Pingback: Un’estate in bellezza! | ideepensharing

  4. Pingback: In the end – Novembre | ideepensharing

E tu cosa ne pensi?