Tè per la primavera/estate

Il tè è un argomento che non ho mai approfondito molto qui sul blog. A parte qualche cenno nelle idee regalo per Natale quando ancora qui non passava nessuno 😉

Generalmente si tende a consumare molto tè durante la stagione fredda e poco o niente durante la bella stagione, quando in realtà il nostro corpo ha comunque bisogno di idratazione. Oppure si tende a preferire il tè in foglie/bustine d’inverno e quello solubile/in bottiglia d’estate.teaIo sono un caso atipico, perché anche d’estate metto su il mio bollitore per preparare il tè. Qualcuno direbbe che ho dei problemi di termoregolazione…Certo non mi preparo tazze di tè alla cannella, mandorle o molto speziati, tipici della stagione fredda, ma li sostituisco con vari profumi e sapori. Vediamoli insieme:

Karkadè: karkadè come se piovesse, è buonissimo anche freddo dolcificato con un po’ di sciroppo d’agave. (ricco di antociani è un ottimo angioprotettore nel caso vi interessasse…). Il mio lo acquistai in Egitto, ma lo si trova ovunque, anche al supermercato in bustine.

Tè verde: tra le sue proprietà troviamo un’azione anticancerogena per la presenza di catechina, una funzione ipotensiva e antinvecchiamento della pelle e dell’organismo grazie alla vitamina E. Io lo acquisto sfuso da Peter’s TeaHouse, un negozio di tè e tisane che si può trovare in alcune città d’Italia, sicuramente c’è a Verona e a Padova…tra i vari tè verdi di questo periodo nella mia cucina troviamo:

  • bacche di goji: con bacche di goji (ma va?) e fiori di calendula (gusto delicato)
  • spicy lemon: con zenzero, scorza di limone e granulato di limone (ottimo come digestivo quando si ha esagerato un po’ a tavola, è il preferito di M.)
  • melone e guaiava: con melone e guaiava (ma va?), bacche di goji, fiori di tè, e petali di girasole. (ha un forte profumo di melone, molto fresco)
  • Souvenir de Printemps: con aroma naturale di fragola e vaniglia e pezzetti di fragola. (gusto avvolgente di vaniglia)
  • cristalli di ghiaccio: con cristalli di zucchero, fette-scorze e granulato di limone, foglie di mora, foglie di menta, petali di fiordaliso bianco, foglie di faggio (fresco grazie alla menta e al limone, e delicato).

Come avete visto preferisco il tè verde (o il tè bianco) durante la bella stagione perché li trovo più delicati e buoni anche da gustare freddi. Un’alternativa sono gli infusi di frutta, ma devo ancora trovarne uno buono in cui la rosa canina onnipresente non la faccia da padrona. Sto meditando anche l’acquisto di una bella teiera di vetro…e una riorganizzazione del mio angolo tè in cucina…teieraVoi bevete il tè anche d’estate? Avete qualche prodotto in particolare che vi piace?

A presto!

classifiche

16 Comments

  1. Io di solito non uso mai quelli in bottiglia, tipo estathè e simili.
    Sono una bomba calorica, è quasi meglio mangiarsi una pizza che bere quelle cose.
    Per l’estate faccio il mio fidato tè alla liquirizia poi lo lascio raffreddare, ci metto il dolcificante, lo metto in bottiglia e lo metto in frigo!

  2. A dire il vero non ho l’abitudine di bere tè freddo… Mi piace l’idea di avere una bella caraffa di tè freddo fatto in casa nel frigo, ma poi finisce che va a male… Perché non lo bevo spesso! Vado ad acqua!
    D’inverno è un discorso diverso… Ma anche lì più che il tè vanno forte le tisane e gli infusi, senza teina, come piccolo rito della sera!

  3. Bè non potevo non commentare qui sotto! Ma hai una mezza giornata di tempo per leggere il mio commento? XD
    Sono diverse estati che provo ogni tipo di tè e tisana qualsiasi sia la stagione. Adesso mentre scrivo sto bevendo un infuso freddo di lemongrass e vaniglia che ho tenuto in infusione in frigorifero. Ne ho parlato nel blog proprio la scorsa settimana. Ho provato fredde infusioni Pompadour al Lime e Zenzero, molto buono. Anche io come te prediligo i tè verdi in generale ma soprattutto d’estate. Ho provato quelli di Peter’s Tea House di cui parli, mi piace molto souvenir de Pritemps. Poi acquisto da un bar qui nella mia città gli ottimi tè Tafelgut (tedeschi) che sono deliziosi anche per le confezioni bellissime che espongo nella mia piattaia in cucina (anche quello nel blog).
    Sono così fissata che in spiaggia porto il tè freddo fratto da me :D! L’unica cosa che non sopporto assieme alla rosa canina è proprio il karkadè ovvero il fiore di Ibisco rosso, che è troppo acido e purtroppo è presente in quasi tutte le tisane frutta 🙁 .
    Adesso la smetto ma sul blog trovi anche i tè LOV organics, i Kusmi Tea, Mariage freres, tè macha giapponese che uso per macchiare il latte d’estate … e anche per fare i dolci.
    A proposito, mi piace molto la teiera di vetro *-*

    1. Commento fiume apprezzatissimo! Ho letto il tuo post e mi è piaciuto molto…a me il karkadè non dispiace ma non è il mio preferito. Negli anni ho provato tantissimi tè e infusi di Peter’s e poi a Parigi mi sono innamorata di mariage freres…andrò a vedere gli altri marchi di cui mi hai parlato e un grazie enorme per i consigli! Se trovo la teiera che mi piace sicuramente posterò la foto sui social 😉

E tu cosa ne pensi?