Il mio primo Cosmoprof! Bologna 2015

Ciao a tutti! Come sapete, quest’anno sono andata al Cosmoprof a Bologna. Nell’attesa di riuscire ad editare il vlog che ho girato con un’amica, Lucia di The Sergicchis su YT (qui), scrivo questo post per raccontarvi cos’abbiamo visto, quali prodotti abbiamo acquistato/ricevuto e cosa ne penso in generale. Il post sarà diviso in due parti per evitare un collasso durante la lettura, qui sotto trovate la prima parte…prossimamente quella dedicata ai prodotti acquistati (qui).
Spero di non dimenticare nulla, perché è stata una giornata molto intensa! Mettetevi comodi…

Siamo andate solo nella giornata di sabato, anche perché io avevo il biglietto per una sola giornata, Lucia invece no, aveva ottenuto l’ingresso per la stampa per tutti i giorni della fiera (mannaggiaalei!) 😉 Eravamo molto organizzate, sapevamo cosa volevamo vedere e dove si trovavano gli stand che ci interessavano. Avevamo una bozza di percorso per non girare a vuoto e cercare di sfruttare al meglio l’intera giornata. Altro che i marines!

Il primo padiglione al quale ci siamo dedicate è stato quello dedicato alla cosmesi naturale. Le marche presenti erano veramente molte e sebbene ne avessimo segnate solo alcune da vedere, alla fine ci siamo fermate quasi dappertutto. Vi premetto che la maggior parte di loro non vendeva i prodotti, alcuni avrebbero venduto lunedì o domenica sera…quindi gli acquisti sono stati pochi e mirati. Anche per il bene del portafoglio!
Tra gli stand abbiamo trovato:

  • TEK, famoso brand di spazzole e pettini in legno, antistatici, che è uscita anche con una linea in ceramica molto interessante
  • Erbolario con la nuova linea alle bacche di Goji che non avevo mai provato
  • Lavanda del lago, un’azienda bresciana (sul lago di Garda appunto) che propone prodotti naturali sia per la persona che per la casa tutti a base di lavanda. Il profumo era inebriante! Se non fosse che non vendevano e che a M. non fa impazzire la lavanda avrei preso lo spray per ambienti.
  • Bioella, una marca di cosmetici tutta italiana (di Messina) per la precisione, con delle creme corpo stupende. La base è uguale per tutte, ma cambia la profumazione, dal cacao alle fragoline di bosco, erano meravigliose! Sarebbero state da mangiare…
  • Avril, azienda francese, famosa soprattutto per il suo mascara…noi abbiamo provato la cipria, che non mi è sembrata niente male.
  • Alkemilla, stand in cui ci siamo fermate a lungo per conoscere le nuove proposte e avere qualche anteprima sui nuovi prodotti o che usciranno a breve, tra cui NF cream, una crema contenente pigmenti che a contatto con la pelle creano un effetto lievemente colorato. Non è coprente come una bb cream ma aiuta ad uniformare. Altra novità in uscita è una variante della crema termoattiva 90-60-90, ma con effetto freddo, per chi come me ha problemi di fragilità capillare. Ci hanno lasciato molti campioncini di vari prodotti per viso, corpo e capelli, più qualche prodotto della linea bimbo che regalerò ad un’amica che potrà provarli meglio di me! Mi ha incuriosito molto il detergente delicato multiuso disponibile in tre profumazioni molto delicate (aloe vera, tè bianco e bamboo) che la ragazza allo stand diceva essere anche un ottimo struccante…!
  • Bomb Cosmetics, è un’azienda inglese, simile a Lush come impatto visivo: prodotti dai colori e profumi accattivanti e saponette coloratissime. Peccato non vendessero perché avevano della maschere per il viso e per i capelli molto interessanti!

    Una panoramica di vari stand
    Una panoramica di vari stand

Successivamente, nei padiglioni dedicati alla cosmetica ci siamo fermate in particolare da:

  • Travalo, credo che molti tra voi lo conoscano, è l’azienda che ha inventato il profumo da borsetta/viaggio facilmente ricaricabile. Mi ha sempre incuriosito e mi sono fermata volentieri a parlare con la ragazza allo stand. Mi ha spiegato che la speciale valvola posta sul fondo serve a trasferire il profumo dalla nostra boccetta originale nel Travalo senza alterarne le proprietà olfattive evitando l’ossidazione a contatto con l’aria. È disponibile in varie colorazioni e nell’ultima versione l’involucro è intercambiabile, come la cover di uno smartphone. Abbiamo visto in anteprima anche la versione che uscirà tra poco, più squadrata ma molto elegante. Ci hanno lasciato due Travalo a testa, uno della vecchia collezione e uno dell’ultima uscita così che ve ne potessi parlare sul blog. Non appena l’avrò usato non mancherò di darvi la mia opinione in merito. A me ha fatto molto piacere, soprattutto perché raramente le aziende prendono in considerazione la possibilità di offrire degli omaggi senza alcun tipo di contratto/recensione positiva per far conoscere il loro prodotto.
  • Da Zoeva invece abbiamo ammirato i morbidissimi pennelli e swatchato un po’ di ombretti, veramente ottimi come pigmentazione…poi ci hanno offerto un brownies per fare merenda 😉 buono!
  • Le Petit Olivier, marchio francese che vende anche in Italia da Esselunga (lo cercherò), Upim e OVS. Hanno poche linee di prodotti ma tutte a base naturale. Se lo trovo vorrei provare lo struccante bifasico!

Ultima tappa prima di pranzo è stato un altro padiglione sempre dedicato al make up e alla cosmetica, dove abbiamo trovato marchi famosi e meno, ma comunque interessanti.

  • Tra tutti Eve Pearl, famosa per i suoi correttori che coprono qualsiasi cosa, anche i tatuaggi. Lucia si è fatta truccare dal make up artist dello stand che le ha fatto provare i correttori e il blush. Curioso come ci abbia consigliato di provare i correttori sempre sulle nocche delle dita per verificarne la tenuta: la pelle in quel punto è piena di rughette e di vene visibili, se è un buon correttore non evidenzierà le rughette e coprirà le vene. Quello di eve pearl lo fa. Purtroppo eve pearl non si trova in italia, anche se ci ha anticipato che a breve sarà su QVC italia…quindi mi sono fatta indicare il colore più adatto a me, se arriverà lo prenderò sicuramente! Ci ha poi svelato il modo migliore per sfruttare i due colori presenti nella palette del correttore per minimizzare le occhiaie: colore scuro al centro, chiaro alle estremità, e sfumare bene.
  • Altro marchio, più innovativo invece è Beautyou: hanno ideato vari trattamenti viso, tutti venuti in jar da 10 ml. Ogni jar è specifica per un’azione: per esempio, defaticante per gliocchi, anti age, per le imperfezioni, idratante ecc. L’utente finale può comporre quindi la sua crema scegliendo 5 jar diverse a seconda delle necessità e utilizzare ogni jar sulla parte del viso/collo specifica. Non so se mi sono spiegata bene…all’inizio ho avuto difficoltà anch’io a capire…mi incuriosisce…

    Lo stand di Beautyou
    Lo stand di Beautyou
  • Arangara, ancora un marchio italiano, calabrese, che realizza prodotti a base naturale. Tra questi abbiamo provato la crema mani e piedi riscaldante al peperoncino. Curioso ma temo l’effetto irritante del peperoncino sulla pelle sensibile…un prodotto invece che mi ha tentato molto è il set di saponette con il porta sapone. Quest’ultimo realizzato con una pietra porosa in grado di trattenere l’acqua che rimane sulla saponetta per non creare quell’effetto molto brutto di poltiglia nel porta saponette. Il sapone è realizzato a base di olio di oliva ed è tagliato a mano. Da provare.

Dopo la pausa pranzo ci siamo dedicate agli acquisti, più io che Lucia.

  • Ovviamente non potevamo saltare lo stand di Make Up Forever (La Truccheria), anche se abbiamo passato un’ora in coda per entrare, ma per il 40% di sconto questo ed altro…. Ho acquistato la cipria compatta di cui vi avevo mostrato un sample tempo fa e un ombretto in crema, aqua cream n.13, un beige shimmer che vorrei usare come ombretto da tutti i giorni per illuminare lo sguardo. Dopo pochi utilizzi mi sembra abbastanza discreto, ve ne parlerò più avanti.

Abbiamo girato poi i vari stand di make up, da quelli coreani con migliaia di spugnette e pennelli colorati, ad altri più noti al pubblico come:

  • P2 Cosmetics, un brand austriaco molto simile a Essence/Catrice come tipologia di prodotti, ma comunque interessante.
  • Cosnova (Essence e Catrice) da cui abbiamo potuto avere due smalti effetto gel in regalo.
  • Abbiamo avuto anche la possibilità di guardare da vicino i prodotti NYX, difficili da reperire se non online. In particolare ho provato la matita per sopracciglia (da un lato color marrone, dall’altro illuminante) e alcuni lipgloss/rossetti con effetto matt, molto carini.
  • Poi nello stand delle maschere di Montagne Jeunesse abbiamo ricevuto una maschera in omaggio. Era un po’ che le vedevo sul web e mi sarebbe piaciuto provarle, ma in italia non si trovano…questa è una possibilità!
  • Prima di terminare il nostro tour siamo passate anche da frei, un marchio parafarmacuetuco tedesco che in italia vende solo in sud tirolo, e che è molto famosa per il suo olio corpo e viso. Voglio andare a spulciare bene l’inci perché temo sia tipo un J&J, anche se il presenter sembrava molto lanciato nel parlare di attivi naturali…

Immancabile la fermata allo stand di BB Cream Italia per acquistare un paio di pennelli tra cui uno di Real Techniques e la maschera di Queen Helene mint julep mask (che ha cambiato packaging, ma io ho voluto l’ulitmo pezzo di quella tradizionale ;)).
Notevole anche uno stand di bigiotteria A.D. bijoux, tutto italiano che realizza dei bijoux molto carini e raffinati. Lucia ha preso degli orecchini per sua mamma e abbiamo parlato un po’ con la titolare, che ventilava l’ipotesi di aprire un e-commerce…interessante!
Ci rimaneva ancra tempo e abbiamo fatto un veloce giro nel padiglione dedicato ai capelli:

  • ci siamo fermate soprattutto da Davines, dove abbiamo ricevuto uno shampo in omaggio potendo scegliere la profumazione che preferivamo tra chinotto, pomodoro, oliva e melone…chinotto!
  • Altra tappa riguardo i capelli è stata Dessata un’altra spazzola simile alla Tangle Teezer, ma realizzata in un tipo di elastomero “segreto” resistente al calore e quindi utlizzabile anche con il phon.
  • Tangle Teezer invece ha realizzato una nuova spazzola proprio dedicata al brushing con il phon, modificando la forma della spazzola e il materiale dei dentini. Quella originale infatti non è utilizzabile con il phon, altrimenti i dentini si scioglierebbero. Ci hanno  mostrato anche una spazzola appositamente studiata per pettinare i capelli con il balsamo sotto la doccia, provvista di un foro attraverso cui passa l’acqua…curiosa!

È stata una giornata intensa e anche per la levataccia del mattino siamo tornate a casa un po’ cotte, però ne è valsa la pena e ci siamo davvero diveritite.
Presto vi farò vedere anche tutti i prodotti che ho portato a casa e man mano ve ne parlerò nel dettaglio. Come sempre prima voglio testarli per bene…

Voi siete andate al Cosmprof? Fatemi sapere se tra questi marchi avete provato qualcosa e come vi siete trovate…

A presto con il vlog e le foto dei prodotti!

Nel prossimo post dedicato ai prodotti inserirò anche i codici sconto che ho ricevuto. Li condivido con voi dato che non credo li utilizzerò, o il mio piano di riduzione delle spese andrà a farsi benedire del tutto!

27 Comments

  1. ah beh wow, che giornatona, un vero tour de force! e che brava, ti sei segnata tutto!!! pensa che io lavoro a circa 5 km dalla fiera di Bologna e…..evito accuratamente di passarci per evitare il mega-traffico 😀 ! no, è che in realtà io mi trucco pochissimo, solo gli occhi, e mi do lo smalto, per cui il mio consumo di cosmetici è veramente basico, non uso neanche le basi tipo BB cream o simili, non mi piace proprio, per cui il Cosmoprof direi che per me è troppo (beh, con un ingresso omaggio uno sforzino lo farei eh eh)! sono però sempre curiosa di sapere come vanno le sperimentazioni dei vari prodotti, per cui aspetto con curiosità le tue recensioni! dei vari prodotti che hai indicato conosco solo l’Erbolario e la Davines perchè la usa la mia parrucchiera…..vedi? sono moooolto limitata!

    1. Le foto dei prodotti dovrei riuscire a pubblicarle domani, per l’interno invece bisogna aspettare il video perché le luci dentro erano strane e le foto sono venute un po’ così…credevo fosse più caotico…

  2. Pingback: Cosmoprof 2015: i prodotti | ideepensharing

  3. Che emozione leggere il tuo post: correva l’anno 1994 e io visitavo il mio primo Cosmoprof come studentessa della scuola di estetica di Pisa! Mi hai fatto rivivire quei momenti emozionanti anche se ormai sono anni che non vado più!

      1. Io sono una donna anomala!!! Malgrado il trucco migliori l’aspetto… io mi concedo solo una BB. Sono una sciagurata! Creme da giorno/notte… non esistono per me e quando tutti parlavano di primer… ed io ignoravo cosa fosse… sono finita a chiederlo a Google per evitare figuracce! Eppure un tempo non ero così….

  4. Pingback: Vlog: due amiche al Cosmoprof | ideepensharing

  5. Pingback: Controlliamo le spese – Marzo | ideepensharing

  6. Pingback: Cosmoprof Bologna 2016: these two are back! – ideepensharing

E tu cosa ne pensi?