Il mio beauty da viaggio: short winter edition

Appena passato il Natale e noi siamo in partenza per Parigi per festeggiare il mio compleanno in una città meravigliosa! Dato che sto preparando la valigia ho pensato di condividere con voi il mio beauty da viaggio. È una versione small e ridotta all’essenziale soprattutto perché da grande fan del bagaglio a mano devo stare attenta  a non superare i 100 ml per vasetto e il litro totale. Questa limitazione pe non è un problema e ormai ho affinato una tecnica che mi permette di preparare tutto in poco tempo e senza disperarmi per non poter portare il mio litro di bagnodoccia preferito.

Bando alle ciance e cominciamo:

Per semplicità concettuale divido le cose da portare in due gruppi: cura della persona e make up. Quando viaggiamo con due valigie separate è più semplice preparare tutto perché mi permette di poter fare due beauty separati per me e mio marito. In altri casi invece preferisco avere tutto insieme, specie se non dobbiamo prendere l’aereo e quindi tirare fuori la bustina dei liquidi per i controlli.

In foto vi mostro cosa ho deciso di portare per questi 5 giorni parigini:

beauty-viaggioViso:

  • crema giorno DMC (in un piccolo pot nero di lush)
  • crema notte in campioncini
  • contorno occhi full size di DMC
  • detergente viso Clarisonic in mini size
  • latte struccante (nella mini size di Bulgari, ma è quello che faccio io in casa
  • spazzolino
  • dentifricio in travel size Sensodyne
  • colluttorio in campioncino di Curasept.
  • Clarisonic (non in foto)

Corpo e capelli:

  • bagnodoccia al propoli di SBC in travel size (regalato dalla suocera!)
  • crema corpo di Aveeno in campioncino
  • profumo Coco Madamoiselle di Chanel in campioncino (medito di comprare il full size…)
  • shampo Ultradolce al cocco e cacao travasato
  • balsamo solido Jungle di Lush nel contenitore di ELF
  • cuffia da doccia nella scatolina dell’ovetto Kinder.

Per quanto riguarda il make up sono sempre molto parca, perché dovendo girare tutto il giorno per la città so che non farò alcun esperimento per quanto riguarda il trucco, ma semplicemente avrò bisogno di alcuni prodotti ben consolidati che reggano da mattina a sera. L’obiettivo è ottenere un bell’incarnato e correggere eventuali occhiaie e/o discromie sul viso e aprire un po’ lo sguardo. Nulla di piu.

Ecco quindi cosa ho preparato:makeup-viaggio

  • CC cream di Sephora
  • correttore Bionike
  • cipria Holliwood di Neve Cosmetics
  • mascara Doll eyes di Lancôme
  • matita per sopracciglia di Kiko
  • due matitoni di Kiko
  • gloss Naked di Urban Decay in mini size
  • kabuki per cipria di ELF & pennello da sfumatura di Neve Cosmetics
  • limetta per unghie di carta.

Ora il bello è dividere cio che va diretto nel beauty da quello che invece sarà soggetto a controllo in quanto liquido/cremoso. Ecco quindi il risultato: si salvano solo le matite, il correttore, i pennelli, il balsamo solido, lo spazzolino, cuffia, cipria e limetta. Tutto il resto va insacchettato:CollagePer ultimo ho preparato anche alcuni piccoli accessori per i capelli. Farà freddissimo quindi avrò sempre il cappello in testa…di conseguenza porto solo un paio di elastici, alcune forcine e una fascetta per tirare indietro i capelli quando mi lavo il viso e mi trucco. Ecco qui!

Collage2Quello che vi posso consigliare è di procurarvi e tenere da parte tutti i campioncini che ricevete, soprattutto quelli che hanno confezioni riutilizzabili. Mi sento di consigliarvi di non portare in viaggio dei campioncini di creme mai utilizzate perché non conoscete come la vostra pelle potrebbe reagire, e trovarsi in viagigo con irritazioni o altro sul viso non è augurabile!

Molti flaconcini disponibili negli alberghi sono richiudibili e quindi li potete riutilizzare. Per le forcine io ho tenuto una confezione di tic-tac vuota. La scatolina dell’ovetto Kinder è utilissima per la cuffia da doccia. Se poi vi capita di acquistare delle confezioni da viaggio o dei set di creme con vari mini size tenete i contenitori  una volta terminati i prodotti.

Io ho un beauty pieno di flaconcini vuoti che utilizzo quando devo andare in viaggio. Lo trovo estremamente comodo e poi occupano poco spazio, anche quando non esiste una limitazione ai liquidi da portare in valigia.

Spero che questo post vi sia stato utile se siete anche voi in partenza per qualche giorno di relax e divertimento!

Sicuramente al mio rientro dedicherò un po’ di tempo per raccontarvi questo viaggio a Parigi (con l’ausilio delle foto meravigliose che fara M.!)

A presto!

E tu cosa ne pensi?